Guida più sicura con i sistemi ADAS

on Mercoledì, 08 Maggio 2019. Posted in Blog

Cosa sono e come agiscono sulla sicurezza alla guida.

Guida più sicura con i sistemi ADAS

Ormai avrete sentito parlare in tutte le salse dei nuovi sistemi di assistenza avanzata alla guida (ADAS). Chi da poco ha acquistato una vettura di ultima generazione si sarà trovato a dover cambiare il suo stile di guida ed a dover far fronte a delle nuove categorie di dispositivi installati nel veicolo. Questi sistemi di sicurezza sono in continua evoluzione ed anche i modelli meno costosi presentano tali dispositivi, che con l’avanzare del tempo stanno diventando sempre più precisi e sicuri, nei prossimi anni tali dispositivi saranno obbligatori per tutti i modelli e non saranno disattivabili durante la guida. Ad oggi il più diffuso ADAS è il RADAR FRONTALE, in aumento invece sono le TELECAMERE FRONTALI ed i RADAR POSTERIORI.

Vediamo il singolo funzionamento di ogni ADAS:

ACC - Adaptive Cruise Control - Mantenimento della velocità di crociera e della distanza:

Questo sistema utilizza il sensore radar frontale per il mantenimento della velocità ed una telecamera installata nel parabrezza. In questo modo si mantiene la velocità impostata dal guidatore e viene regolata in base a quella dell'auto che la precede.

TJA - Traffic Jam Assistant - Assistente alla guida in coda:

Avanzamento del sistema ACC.  Durante la marcia in una situazione di traffico elevato, con l’ausilio del cambio automatico, può regolare la velocità fino a 0 Km/h. La velocità sarà regolata in base al veicolo che ci precede.

AEB - Autonomous Emergency Braking - Frenata automatica di emergenza:

Ci sono diverse funzionalità per questi sistemi, i più semplici interagiscono tramite la telecamera, i più complessi utilizzano anche il segnale proveniente dal radar. Tutti funzionano fino ad una velocità inferiore ai 30 km/h - in questo caso sono definiti “City Brake System” tali segnali evitano le collisioni a bassa velocità. Alcuni sistemi sono anche in grado di agire sul volante per evitare, se possibile, il tamponamento, resta sempre da tenere in conto l’affidabilità dei freni e la velocità del veicolo. Aumentando la velocità, aumenta la probabilità di non riuscire a frenare in tempo.

ALC - Adaptive Light Control - Controllo attivo delle luci:

Questo adas in particolare ha molteplici funzioni, i nuovi fanali “Matrix” hanno la possibilità di essere regolati nell’intensità del fascio luminoso e nel loro orientamento. Se il sensore rileva buio totale davanti, accenderà gli abbaglianti, il sopraggiungere di un veicolo in senso di marcia contrario, verranno create zone d’ombra che seguono il veicolo per non abbagliare il conducente. In definitiva tale centralina gestisce l'attivazione automatica dei fari anabbaglianti con il sensore crepuscolare e la gestione automatica dei fari abbaglianti.

APS - Automatic Parking System:

In questa categoria rientrano i sistemi che riconoscono gli spazi per il parcheggio, che comunicano al guidatore ed agendo sullo sterzo eseguono le manovre di parcheggio, il guidatore ha solo il compito di accelerare e frenare. Questa operazione viene eseguita mediante i sensori di parcheggio posti a 360° i quali comunicano gli spazzi liberi attorno al veicolo. I più recenti sistemi di aiuto al parcheggio, oltre alla lunghezza del veicolo, necessitano di 80 Cm per il parcheggio.

Blind Spot Monitor - Monitoraggio dell'angolo cieco:

L’angolo cieco è quel punto nell'area di visione dello specchietto laterale in cui un veicolo che sopraggiunge non viene visto dal conducente, ed è inoltre nascosto dal montante posteriore dell'auto. Alcuni veicoli sono dotati di Radar posteriori che monitorano tale punto cieco, questo sistema accenderà un led arancione nello specchietto laterale avvisando del sopraggiungere del veicolo. Qualora il guidatore attivasse la freccia, il Led comincia a lampeggiare aumentando la sua visibilità. Certi sistemi possono agire anche sul volante qualora si provasse a sterzare nonostante l’avviso.

CMS - Camera Monitor System - Monitoraggio con videocamere:

questa categoria raggruppa tutte quelle telecamere utilizzate per la visione esterna del veicolo.

La più semplice usa una sola retrocamera posteriore per la manovra di parcheggio, le più complesse hanno fino a 4 telecamere per tenere monitorato ogni angolo della macchina in fase di manovra, utilizzando il pannello LCD dell’infotainment. Le telecamere più avanzate consentono di vedere fonti di calore, visione notturna, fino a quelle con angolo di visione aperto di 180° che consentono la visione dietro l’angolo essendo posizionate molto esternamente rispetto la carrozzeria.

CTA - Cross Traffic Alert - Monitoraggio del traffico agli incroci:

Utilizza telecamere e sensori. Si attiva quando si sta per attraversare un incrocio, avvisando il guidatore se qualche veicolo si sta avvicinando in maniera pericolosa da dietro l'angolo o da un'altra direzione che il guidatore non può vedere.

DAS - Driving Attention Assist - Monitoraggio dell'attenzione del conducente:

Sistema che monitora lo stile di guida per identificare il livello di stanchezza del guidatore, principalmente per evitare i colpi di sonno improvvisi. Nel caso si un rilevamento anomalo nella guida, questo sistema emette un allarme sonoro accompagnato dal simbolo della tazzina di caffè con l’invito a fare una pausa dalla guida.

EDA - Emergency Driver Assistant - Assistente di emergenza per il guidatore:

Funziona attraverso i sensori che rilevano se il guidatore è in stato d’incoscienza. Se per un lasso di tempo il conducente non ha interagito con l’acceleratore, freno e sterzo, il sistema inizierà a chiamare l’attenzione del conducente. Inizialmente darà delle sollecitazioni tramite avvisi acustici, visivi e fisici (colpo di freno). Se ancora non ci sono reazioni, si attiva la procedura d’emergenza: si attiveranno le quattro frecce, l’ACC inizia la frenata contribuendo ad evitare tamponamenti con i veicoli che lo precedono. L’azione sul volante porterà la vettura fino alla corsia libera più a destra fino ad arrestare l'auto, parallelamente verranno chiamati i soccorsi.

HDC - Hill Descent Control - Assistente alla discesa:

Tale dispositivo si attiva nelle discese ripide, azionando automaticamente il pedale del freno coordinandosi con il sistema ESC. Tale aiuto riesce a mantenere la velocità costante, normalmente non superiore ai 5 km/h. così da mantenere l’auto in sicurezza ed evitare un’accelerazione precipitosa.

LCA - Lane Change Assist - Assistente al cambio di corsia:

Normalmente questo aiuto alla guida è affiancato al dispositivo ACC, ed è in grado di far cambiare corsia per sorpassare un altro veicolo. Il sorpasso avverrà in maniera automatica, basterà solo azionare l’indicatore di direzione desiderato.

LKA - Lane Keeping Assist - Assistente al mantenimento di corsia:

Tale dispositivo utilizza la telecamera posizionata sul vetro per identificare le due linee che determinano la carreggiata da mantenere. A seconda del marchio il dispositivo si attiva al superamento di una determinata velocità, tale aiuto farà si che l’auto non possa involontariamente invadere la carreggiata a fianco, tale aiuto verrà impresso mediante un piccolo suono acustico seguito da una correzione automatica, alcuni dispositivi sono integrati con una vibrazione. Tale correzione sarà sempre vincibile da parte del conducente, il quale in caso di anomalia o errata identificazione della linea, può comunque governare il veicolo. Tale azione sarà disattivata qualora si inserisca l’indicatore di direzione, sarà così possibile cambiare corsia.

NVA - Night View Assit - Assistente alla visione notturna:

Mediante una telecamera ad infrarossi la vettura riesce a vedere oltre la portata visiva del guidatore. Molte volte viene aggiunta anche una telecamera termica la quale riesce ad identificare fonti di calore, che si inseriscono nel suo campo d’azione, come animali, esseri umani o altri veicoli.

RTA - Rear Traffic Alert - Allarme per il traffico posteriore:

Questo dispositivo di allerta aumenta la percezione di ostacoli in fase di manovra mentre si esce da un parcheggio perpendicolare alla strada. Mediante la retrocamera ed i sensori di parcheggio, il sistema avvisa il guidatore all’insorgere di ostacoli o di corpi in movimento. La mancata osservazione di questo allarme, porta la frenata automatica da parte del sistema evitando l’impatto.

TSR - Traffic Sign Recognition - Riconoscimento dei segnali stradali:

Mediante l’utilizzo della telecamera anteriore, vengono visualizzati i cartelli di segnaletica verticale. Tali cartelli verranno riportati sul pannello del navigatore o sul quadro strumenti. Alcuni sistemi più evoluti riescono ad agire anche sulla regolazione della velocità.

Come abbiamo visto i dispositivi di sicurezza ADAS sono davvero tanti e con differenti azioni di sicurezza. Ognuno di questi dispositivi necessita di una taratura in seguito ad un impatto, rimozione del supporto o nuova installazione mediante apposite attrezzature di calibrazione. Molti ADAS si disattivano qualora uno o più di essi non funzioni, poiché la risultante potrebbe non essere idonea.

Prendiamo in esame una Alfa Romeo Stelvio 2018 che presenta un difetto al radar frontale, mediante una rete can privata e non diagnosticabile, comunica direttamente con la telecamera posta sul vetro frontale. La telecamera anche se perfettamente funzionante, disattiverà il suo funzionamento in quanto non ricevendo nessun segnale dal radar, non ritieni soddisfacente quello che analizza. Prendendo in esame invece una Audi A4 sempre 2018, il sistema ADAS lavora in maniera differente. Tale modello presenta 2 radar frontali posti al posto dei fendinebbia, qualora uno dei due non funzionasse, la centralina fa comunque funzionare l’altro in quanto ritiene sufficiente il suo segnale per agire sulla sicurezza alla guida.

Inoltre va detto che le telecamere, avendo molteplici funzioni, come i radar, basta fare una singola taratura valida per tutte le funzioni.

Leave a comment

You are commenting as guest.

Built with HTML5 and CSS3
Copyright © 2019 All for All  | PIVA 04560710289